Procedure di Diagnosi.

Procedure di diagnosi 300x199 Procedure di Diagnosi.


La diagnosi è un giudizio di probabilità che si fonda su determinate informazioni. La raccolta delle informazioni può avvenire tramite intervista, libera (colloquio clinico) o strutturata (test, questionario a schema rigido). Quella libera ottiene un colloquio più mirato e spontaneo se ben condotta, ed è importante per l’intervistatore formulare diverse ipotesi alternative e non cercare delle convalide a un preconcetto, ovviamente però c’è il problema della ripetibilità o attendibilità dei dati. L’intervista strutturata invece fornisce un confronto oggettivo, può essere condotta anche da persone con poca esperienza (soprattutto per operazioni di selezione e screening, più che diagnosi individuali), anche se solo un clinico esperto sarà in grado di fare una diagnosi accurata ed attendibile. Un altro strumento è il questionario, che può essere a risposta chiusa o a risposta aperta: ovviamente quello a risposta chiusa è più oggettiva e semplice da analizzare ma riduce le differenze individuali, quello a Risposta aperta è più ricco d’informazioni ma non facilmente riconducibile a cifre e punteggi. In genere si usano quelli a Risposta chiusa. I punteggi ricavati dalla somma delle Risposte positive sono detti punteggi grezzi, che vanno trasformati in punteggi graduati per collocare il soggetto in una categoria diagnostica.


Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>